La Pianura Padana migliaia di anni fa

Si stenta a crederlo oggi ma nell’era del Pleistocene, da 2,58 milioni fino a circa 11.700 anni fa, la Pianura Padana era un’unica grandiosa foresta, percorsa da un immenso reticolo di fiumi, torrenti, paludi. Era la nostra Amazzonia. Le pianure alluvionali e planiziali come quella Padana, sono il luogo ideale per la crescita della vegetazione: il suolo è fertile, l’acqua abbondante, la luce del sole si distribuisce uniformemente.

Con l’intelligenza artificiale ho provato a ricreare quegli ambienti fantastici di natura selvaggia.

Pianura Padana oggi, totalmente antropizzata, i boschi rasi al suolo: una distesa sterminata di edifici civili e industriali,
capannoni a vista d’occhio, campi coltivati di agricoltura intensiva

Circa 7000 anni fa si affermò il querceto misto in cui dominavano varie specie di querce, farnie nelle zone più pianeggianti e paludose, roveri sui pendii e zone più asciutte, con presenza anche di frassini, tigli, olmi, aceri, carpini. Nelle zone più acquitrinose dominava l’ontano nero, mentre i fiumi erano costellati di salici e pioppi. Un paradiso terrestre inimmaginabile a guardare quello che è la Pianura Padana oggi.

Più anticamente, nelle foreste e savane della Pianura Padana vivevano orsi bruni, lupi, cervi, predatori temibili come iene e leopardi. Di questo immenso polmone verde oggi non resta praticamente nulla. La scomparsa dei boschi nella pianura padana si deve soprattutto alla conversione di queste foreste in terre coltivabili; iniziato migliaia di anni fa, questo processo è divenuto sistematico durante il periodo romano e si è concluso in epoca moderna, con una serie sterminata di strade, campi coltivati, costruzioni civili, industriali, artigianali, fabbriche e capannoni.

Con l’intelligenza artificiale di Midjourney, e l’aiuto di alcuni esperti botanici e paleontologi, ho cercato di ricreare il paesaggio della Pianura Padana nei suoi ambienti più vari e caratteristici.

Circa 45.000 anni fa l’Uomo Sapiens arrivò nel nord Italia, dove l’Uomo di Neanderthal c’era già da 200.000 anni. Quest’ultimo si estinse per ragioni ignote, mentre il Sapiens sopravvisse fino ai giorni nostri e si diffuse in tutto il pianeta.

#AI #midjourney

Un commento

  1. Pier Luigi Miglioli

    Bellissimo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *