La Provincia Autonoma di Trento ha reso disponibile online la cartografia del 1850, quando il Trentino era territorio austriaco. E’ davvero sorprendente, considerati i mezzi dell’epoca, la grande accuratezza della mappa: strade, mulattiere, sentieri, torrenti, laghi, fiumi, edifici, particelle catastali… c’è tutto. Anzi di più: negli edifici è possibile ad esempio distinguere la facciata principale, tramite un segno più marcato, oppure il tipo di coltivazione dei campi (frutteti o seminativi) grazie alla differente colorazione. Sono segnati perfino gli orti!

Il portale HistoricalKat con le mappe austroungariche

L’aspetto più interessante è ovviamente fare il confronto ieri/oggi, utilizzando le mappe in trasparenza, per vedere come si è modificato il territorio, le città ed i paesi negli ultimi 170 anni. La mappa è particolarmente utile per rintracciare la vecchia viabilità secondaria delle mulattiere e dei sentieri dell’epoca, in parte sopravvissuta fino ai tempi odierni. Mi è stata assolutamente preziosa per le mie esplorazioni in Val di Cembra.

La mappa sul cellulare

La bella novità è che l’antica mappa può essere inserita anche sul cellulare grazie ad una app cartografica come MyTrails. Vediamo come fare…

  • Scarica e installa l’app Maytrails
  • Clicca sull’icona della mappa
  • clicca sul simbolo della “chiave inglese” in alto a dx
  • clicca su “aggiungi” mappa in fondo a sx

Si apre una schermata come di seguito (fig 1), in cui inserire:

  • il nome della mappa, es. “mappa austroungarica”
  • in URL MAPPA inserire il codice: http://historicalkat.provincia.tn.it/geoserver/gwc/service/wms
  • nel campo STATO attendere la scritta OK (possono essere necessari alcuni minuti)
  • quando è apparso “OK”, nel campo PARAMETRI clicca il tasto SELEZIONA
  • apparirà una seconda schermata (fig. 2): selezionare le due voci del CATASTO e cliccare su OK
  • verificare quindi il campo FORMATO, deve essere image/png
  • verificare il campo VERSIONE, deve essere 1.3.0
  • tornare indietro fino alla schermata principale e selezionare la mappa appena creata dall’elenco: se avete seguito la procedura corretta, dovrebbe apparire la mappa storica

Questa (noiosa) procedura va fatta una sola volta. MyTrails permette anche di scaricare parti della mappa per visualizzarle senza la connessione dati.

Il portale con la cartografia storica del Trentino nel 1850

La zona di Piscine in Val di Cembra, coi campi coltivati e le particelle catastali