Il Museo Etnografico della Provincia di Bolzano a Teodone – Dietenheim, vicino a Brunico in Val Pusteria, è una sorta di museo all’aperto: su un prato di circa 3 ettari in splendida posizione sono stati riedificati una ventina di antichi masi, vecchi di centinaia d’anni, recuperati dalle varie valli sudtirolesi: smontati pezzo per pezzo e catalogati, sono stati rimontati come in origine, con una opera certosina che lascia quasi increduli. Il risultato è davvero spettacolare.

Il museo etnografico offre una vasta panoramica degli usi e costumi dei contadini sudtirolesi. I masi sono semplicemente meravigliosi e sono stati ricostruiti fin nei minimi dettagli, dalle stalle ai fienili alle abitazioni rivestite in legno di cirmolo con tutto il mobilio, gli attrezzi e le varie suppellettili. Sono documentati tutti gli aspetti della vita quotidiana dei contadini dell’epoca. In epoca pre-industriale l’ingegno umano è stato qui sviluppato al massimo livello: col legno si faceva quasi tutto, perfino macchinari di una notevole complessità come le segherie e i vari mulini azionati ad acqua, oppure le fucine per lavorare i metalli. Si resta letteralmente incantati a scoprire queste testimonianze di una civiltà contadina quasi perduta.