Questa tradizione è diffusa in molti paesi e prevede una sorta di processione di casa in casa seguendo una grande “Stella di Betlemme” luminosa e ruotante fissata in cima ad un’asta. Dei personaggi vestiti da Re Magi conducono il corteo seguiti da altri figuranti come contadini, pastori, musicanti eccetera.

I Re Magi interpretano canti natalizi, benedicendo le case e apponendo sui portoni con un gesso la scritta dell’avvenuta benedizione contro il fuoco, le epidemie e gli incidenti. La scritta riporta una sigla:  20+C+M+B+13.  Le prime due e le ultime due cifre rappresentano l’anno, le lettere i nomi dei Re Magi: Gaspare (Caspar in tedesco), Melchiorre e Baldassarre. Secondo la Chiesa invece le iniziali indicano la dicitura latina “Christus Mansionem Benedicat”, ossia Cristo benedica questa casa.

Le foto si riferiscono alla manifestazione che si svolge a Faedo (TN) ogni anno nei primi giorni di gennaio.